Suggerimento 1: come determinare la fine della parola


Film cristiano 2018 - Trovare la via per accedere al Regno di Dio "Il mio sogno del regno celeste" (Luglio 2019).

Anonim

Gli scolari imparano a definire la fine delle parole quando acquisiscono familiarità con la composizione di una parola e ripetutamente ritornano a questo quando studiano l'ortografia. Questa abilità è necessaria nel determinare le desinenze personali del verbo e del caso - nei nomi. Come imparare a definire il finale in una parola ?

istruzione

1

Devi sapere che il finale è una parte variabile di una parola. Quindi, parti del discorso immutabili non ce l'hanno. Sono assenti negli avverbi e negli avverbi verbali.

2

Se hai difficoltà a identificare il finale, cambia la forma della parola e identifica la parte che cambia. Questo sarà il finale . Ad esempio, è necessario evidenziare il finale alla parola "tabella". Prova a cambiare forma: "tabella", "tabella", "tabella", ecc. Si noti che la modifica avviene immediatamente dopo la radice. Si può concludere che la fine della parola "tabella" è zero.

3

Le terminazioni zero sono parti di una parola che non sono espresse dai suoni. Di regola, si trovano in nomi nella forma del caso nominativo del genere maschile della prima declinazione o nella terza declinazione.

4

Se hai bisogno di definire fini personali per i verbi, fai attenzione a quale coniugazione appartiene. Quindi, nella parola "legge" la desinenza m sarà "em", poiché il verbo si riferisce alla prima coniugazione.

5

Impara a distinguere tra la fine dei verbi degli stati d'animo imperativi e indicativi. Il suono in essi può essere lo stesso, ma le parti della parola sono diverse. Presta attenzione al verbo "piangere". È usato nell'imperativo. Cambia la forma ed essere in grado di vedere che nella parola "urlo" la desinenza m sarà "e". Quindi nel verbo "piangere" - "quelli".

6

Presta attenzione alla frase "Quando urli, informa". In esso il verbo "piangere" è usato nell'umore indicativo. Se cambi la forma della parola, vedrai che la fine di m sarà "ete".

7

Definendo la fine degli aggettivi o dei participi, puoi inserire una domanda ausiliaria o scoprire il caso, genere e numero. Ad esempio, nell'aggettivo "forte" la desinenza m è "om", poiché si riferisce al genere maschile, l'unico numero, al caso strumentale.

8

Se definisci un caso che termina con un nome, scopri in quale caso e declinazione viene utilizzato. Nel sostantivo "nel villaggio" la desinenza m sarà "e", poiché la parola si riferisce alla prima declinazione, il caso preposizionale.

  • Qual è il finale come parte di una parola?

Suggerimento 2: come determinare la fine

La fine è chiamata la parte variabile significativa della parola. Aiuta ad allineare le parole nelle frasi e indica anche il numero, il caso, la persona o il sesso. Questo morfema serve solo a formare la stessa forma della parola. Di solito il finale si trova dopo la radice e i suffissi. C'è anche il termine "fine zero" quando la parola termina su una base di consonanti. Determinare la laurea è insegnato già nella scuola elementare, in quanto è necessario per padroneggiare ulteriormente le regole della lingua russa.

Avrai bisogno

  • Per evidenziare correttamente questo morfema, avrai bisogno di un po 'di tempo, oltre alla conoscenza della morfologia e della grammatica della lingua russa.

istruzione

1

Poiché il finale è una parte variabile, può essere determinato da parole di coniugazione o inclinazione. Nomi, aggettivi, pronomi e participi possono essere cambiati per caso o numero, e verbi per genere, numero e persona.

2

Guarda attentamente quale parte della parola sta cambiando. È possibile che ci sia un finale zero nella parola originale, ma è ancora lì. se può essere distinto in altre forme.

3

Ora evidenzia il finale. Graficamente, è indicato da un rettangolo.

Fai attenzione

Ci sono parole immutabili. Non hanno terminazioni. Questi includono i participi, così come gli avverbi.

Buon consiglio

Siamo abituati al fatto che il finale è alla fine di una parola. Tuttavia, nei verbi riflessivi e nei participi dopo la laurea può esserci un suffisso -xia, e numeri complessi possono non avere uno, ma molti finali.

Suggerimento 3: come determinare la fine degli aggettivi

Aggettivo: parte del discorso, rispondendo alla domanda "cosa?" e denotando la caratteristica o la qualità dell'articolo. La frase può servire come predicato o definizione. Variazioni per sesso, numero e caso.

istruzione

1

Per determinare il caso di un aggettivo, per prima cosa trova il nome con cui è associato, ad esempio "casa meravigliosa", "cigno bianco". Determina il numero, il sesso e il caso del nome. Nel primo caso, questo è l'unico numero, il genere maschile, il caso nominativo. Nel secondo, il genere plurale, indefinibile, genitivo o accusativo.

2

Separatamente dal sostantivo, porta l'aggettivo nella sua forma iniziale, cioè nel caso nominativo, il singolare, maschile. Nel primo caso, la parola "bello" non cambierà, quindi, per definire il finale, inserendolo in qualsiasi altra forma: "bella casa".
Nella seconda forma di realizzazione, la forma sarà "bianca".

3

Sottolinea la parte immutabile della parola: questa è la sua base. Tutto il resto è la fine . Nel primo caso - "th", nel secondo "th".

4

In breve gli aggettivi, il finale può essere zero (maschile), "-a" (femminile) "-o" (genere neutro), "-y" (plurale) o le loro varianti lievi ("-b", "- I ", " -e ", " -i ") .Questa è l'ultima parola vocale.È possibile determinare il finale in modo simile: cambiare la forma, separare la parte invariata.

Suggerimento 4: come determinare la fine della domanda

Il finale è un importante morfema in russo, a differenza della maggior parte delle lingue straniere. È lei che collega le parole insieme, trasformandole in frasi e frasi. La possibilità di mettere il finale correttamente, è importante per scrivere e correggere la parola.

istruzione

1

La fine in lingua russa è disponibile per tutte le parti del discorso, tranne che per gli avverbi e gli avverbi verbali (ecco perché non cambiano). Con l'aiuto della domanda correttamente posta, si può facilmente determinare come dovrebbe essere scritta la fine non accentata per una parola specifica.

2

Se vuoi determinare quale fine ha un aggettivo, allora la domanda-parola ausiliaria "cosa?" Ti aiuterà. Con la sua fine shock puoi vedere quale lettera dovrebbe essere scritta nella parola che viene controllata. Ad esempio: "Una brava persona è difficile non notare" - fai la domanda: "una persona (cosa?) Una buona". Il finale corretto è "wow".

3

Lo stesso vale per i participi e i numeri ordinali che rispondono alle domande "cosa? / Quale?". Ad esempio: "Dalla piattaforma in uscita" - "la piattaforma (cosa?) In uscita".

4

Le terminazioni sono morbide e dure. Pertanto, a volte la domanda e la parola controllata possono differire leggermente nelle conclusioni. In questi casi, vedere il significato. Spesso intercambiabili, ad esempio "oh-oh-oh", "oh-oh", "oh-him", "oh-it", "oh-oh".

5

Ricorda che nei casi nominativi e accusativi i participi e gli aggettivi nel singolare maschile hanno la desinenza "oi / i".

6

In aggettivi possessivi (ad eccezione di i.e. e i.e.) e quelli derivati ​​dai nomi dei mesi di calendario, c'è un segno morbido prima della fine. Ad esempio, "Fox", "Ottobre".

7

Inoltre, una domanda propriamente detta aiuta a determinare la fine di nomi e verbi. Risposta "chi? Cosa?" (in nomi) e "cosa fare? cosa fare?" (verbi), si ottiene la forma iniziale della parola, in base alla quale è necessario determinare come scrivere correttamente il finale nella parola.

Buon consiglio

Fai attenzione, la domanda viene posta dalla parola principale (spesso un nome) al dipendente. Se non salvi questa logica, puoi ottenere il risultato sbagliato.