Se il sangue è rosso, perché le vene sembrano blu?

I 5 Veleni di Animali Piu' Pericolosi Al Mondo 2 (Luglio 2019).

Anonim

Le vene appaiono blu perché la luce delle vene deve penetrare attraverso gli strati di pelle e grasso prima che raggiunga gli occhi dell'osservatore. Poiché i colori rosso e blu sono di due diverse lunghezze d'onda, penetrano nella pelle con diversi gradi di successo. Come risultato di ciò, la luce blu-verde viene riflessa dal sangue e raggiunge gli occhi dell'osservatore, facendo apparire le nostre vene blu.

Notare la sfumatura bluastra-verdastra delle vene sul polso di un uomo (Photo Credit: Pixabay)

Molti credono che le vene appaiano blu semplicemente perché il sangue che trasportano è blu, a causa della sua carenza di ossigeno. Viene spesso proposto che una maggiore concentrazione di anidride carbonica e una mancanza di ossigeno conferiscano al sangue venoso una sfumatura bluastra-verdastra. Tuttavia, tecnicamente, è completamente impreciso.

Ricordo quando ero al liceo, quando mi è stato insegnato che il cuore umano trattava due versioni di sangue: una che era ricca di ossigeno (sangue ossigenato) e una che era priva di essa (sangue deossigenato).

La complessa rete di arterie, vene e capillari nel corpo umano. (Credito fotografico: Pixabay)

Questi due tipi di sangue che scorre in tutto il corpo sono solitamente rappresentati attraverso i colori rosso e blu nei diagrammi. Questo è probabilmente il motivo per cui molte persone credono che il sangue deossigenato abbia una sfumatura bluastra. Tuttavia, questa non è la vera ragione.

Sangue ossigenato e deossigenato

Il cuore pompa sangue ossigenato (cioè sangue ricco di ossigeno) in tutto il corpo con l'aiuto delle arterie (che lo trasportano a migliaia di tessuti). Allo stesso modo, il sangue deossigenato torna al cuore, che poi lo trasporta nei polmoni, estraendo il biossido di carbonio dal sangue e espellendolo dal corpo lungo la strada.

È blu sangue venoso?

Il sangue deossigenato è più scuro del sangue "normale". (Credito fotografico: César Astudillo / Wikimedia Commons)

Quindi, è ampiamente chiaro che il sangue venoso è davvero rosso. Eppure le vene che vediamo tra le nostre braccia, polsi, mani e altre parti del corpo sembrano avere una sfumatura verdastra e bluastra. Perché?

Il colore della vena è attribuito a come la luce interagisce con gli strati della pelle

Vene blu verdastre sul polso di un uomo (Photo Credit: Flickr)

È interessante notare che tali vasi "più profondi" appaiono blu nonostante riflettano più luce rossa (che blu). Questo strano fenomeno è attribuito alla percezione relativa del colore o, in altre parole, al modo in cui percepiamo i colori rispetto agli altri colori presenti nell'ambiente circostante.

La nostra visione è in qualche modo influenzata dalla percezione relativa, quindi se una palla viola è posta adiacente a una rossa, la palla viola sembrerà avere una sfumatura bluastra. Allo stesso modo, alcune vene appaiono blu perché la pelle circostante riflette più luce rossa (che blu), rendendo così le vene bluastre. Inoltre, le vene sono più grandi, hanno pareti più sottili e si trovano più vicine alla superficie della pelle rispetto alle arterie, motivo per cui possiamo effettivamente vederle (ma non le arterie).

In poche parole, le vene blu non hanno nulla a che fare con il tipo di sangue (ossigenato / deossigenato) che trasportano; dipende interamente dalla loro posizione sotto la pelle!