Quando si "brucia" il grasso, dove va realmente?

Quando Si (Giugno 2019).

Anonim

"Devi fare più cardio per bruciare quel grasso in più."

"Sembri in forma. Che cosa hai fatto per bruciare quel grasso? "

"Il mio matrimonio sta arrivando il prossimo mese. Ho davvero bisogno di bruciare un po 'di grasso in modo che possa andare bene nel mio vestito!

Cosa c'è di comune in tutte queste frasi? Sì, l'hai inchiodato - un riferimento al bruciare i grassi.

Sentiamo parlare di "bruciare" grasso tutto il tempo, e sappiamo anche che il grasso in eccesso equivale a perdere peso, perdere il grasso della pancia, mettersi in forma e molte altre cose, che invariabilmente significano sempre la stessa cosa - diventando più magre / meno obese.

Tuttavia, hai mai pensato a cosa significa veramente "bruciare" il grasso? Come in, perché il processo di perdere il grasso in eccesso chiamato grasso 'bruciante'? E quando perdi il grasso in eccesso, dov'è finito il cosiddetto grasso "bruciato"?

Celle grasse

Come potete vedere, una parte importante di un adipocita è riempita con un serbatoio di grasso - trigliceridi.

Se non lo sai già, un trigliceride è un estere derivato dal glicerolo e tre acidi grassi. Quello di cui dovresti preoccuparti è che i trigliceridi sono i principali costituenti del grasso nell'uomo e in altri animali.

Quindi, in parole semplici, una molecola di grasso è composta da quattro parti: tre molecole di acidi grassi e una molecola di glicerolo. Tristearina è un esempio di una semplice molecola di grasso.

Conservazione del grasso nel corpo

Il cibo che mangiamo è usato per alimentare le attività fisiche che svolgiamo quotidianamente. Tuttavia, l'energia in eccesso viene immagazzinata sotto forma di piccoli pacchetti di molecole chiamate acidi grassi. Questi vengono rilasciati nel flusso sanguigno quando non c'è cibo disponibile (e il corpo deve sostenersi da solo), o durante un tipo di situazione di combattimento o fuga.

Ora che abbiamo coperto gli aspetti di base del grasso e del suo immagazzinamento nel corpo, affrontiamo la questione principale.

Come viene "bruciato" il grasso?

Si "bruciano" grassi quando si lavora. (Credito fotografico: Pixabay)

Vedete, le molecole di grasso sono solo composti organici, cioè sono fatti di atomi di carbonio. In presenza di ossigeno, si ossidano per produrre anidride carbonica (CO2) e acqua (H2O). Queste due cose vengono eliminate dal corpo attraverso la respirazione e l'escrezione (minzione e defecazione). Perderai anche parte di quella "acqua di rifiuto" attraverso la sudorazione, ma la maggior parte del grasso in eccesso viene "bruciata" quando espiri l'anidride carbonica.

È interessante notare che la respirazione cellulare è in realtà una reazione di combustione altamente controllata, quindi è giusto dire che "bruciare i grassi" è anche letteralmente corretto!