Perché non facciamo la pipì quando siamo addormentati?

MI SCAPPA LA PIPI, PAPA' | Canzoni Per Bambini (Giugno 2019).

Anonim

È strano come sentiamo il bisogno di urinare involontariamente durante le nostre ore di veglia, ma raramente quando dormiamo. Ti sei mai chiesto perché è così? Quale stregoneria fisiologica ci salva ogni notte dal calvario di svegliarmi dal più piacevole dei dormienti e inciampare nel bagno, solo per tornare al letto completamente eccitato, incapace di riaddormentarci?

Accidenti a te, pipì. (Photo Credit: Sleep Review)

L'ormone antidiuretico (ADH)

Devi aver notato (o sperimentato) come qualcuno che sta bevendo alcol soffra della voglia perpetua di urinare. L'alcol ti fa pipì perché è un diuretico, una sostanza che promuove l'aumento della produzione di urina.

L'alcol sopprime o inibisce la reattività dei recettori ADH o vasopressina situati sulla membrana del rene. Le ripercussioni sono ovvie: i reni, che ora sono accecati dai segnali dell'alcol, interpretano la loro scarsità come consenso a far passare tutta l'acqua. In altre parole, i reni cesseranno di riassorbire l'acqua per il ricircolo nel sangue.

Quindi, la semplice ragione per cui non sentiamo il bisogno di urinare quando dormiamo è che il cervello, riconoscendo che il corpo è a riposo, aumenta la produzione di ADH. L'eccesso di ADH forza i reni a riassorbire l'acqua che passa attraverso e la ricircola nel flusso sanguigno. Di conseguenza, non viene prodotta assolutamente nessuna urina.

Mentre non abbiamo ancora scoperto la causa esatta della bagnatura del letto, siamo sicuri che una diminuita tendenza a secernere ADH contribuisca al problema. (Credito fotografico: Pexels)

Perché continuiamo a fare pipì di notte

La vescica può essere quasi completamente riempita a causa del consumo di alcol (che, se si presta attenzione, sopprime l'ADH e quindi aggrava il problema), caffè, acqua o semplicemente qualsiasi liquido nelle ore precedenti il ​​sonno. La vescica quindi trova la pressione risultante prepotente; quando è completamente riempito, segnala al cervello che deve essere svuotato

.

subito!